CONTRACT LOGISTICS: DALL’EMERGENZA LE BASI PER UN NUOVO FUTURO

CONTRACT LOGISTICS: DALL’EMERGENZA LE BASI PER UN NUOVO FUTURO

L’intervento di Logistica Uno all’evento ha evidenziato l’importanza del trasporto intermodale durante la pandemia

Il 10 novembre si è tenuto l’annuale convegno dell’Osservatorio Contract Logistics “Gino Marchet” del Politecnico di Milano dal titolo “Contract Logistics: dall’emergenza le basi per un nuovo futuro”. L’evento ha messo in evidenza il ruolo fondamentale ricoperto dalla logistica durante i mesi di lockdown, sottolineando come l’emergenza sanitaria stia accelerando l’innovazione del settore.

Uno dei temi emersi è stata la difficoltà sul bilanciamento dei flussi nei diversi settori e canali nella fase acuta dell’emergenza sanitaria. In un contesto caratterizzato quindi dalla difficoltà nel superare i blocchi delle tratte tradizionali, il trasporto intermodale ha tratto notevoli benefici. Questo in quanto, attraverso l’intermodalità, si sono superate le difficoltà incontrate dalla gomma nell’attraversamento delle frontiere e il personale è riuscito ad operare in sicurezza riducendo al minimo il contatto fisico. Inoltre, pur non avendo la flessibilità del tutto-strada, l’intermodale ha il vantaggio di trasportare ingenti quantità di merci andando così non solo a ridurre i costi ma anche l’impatto ambientale dovuto alla CO2.

La crisi ha permesso di sperimentare e implementare il trasporto su ferro anche su brevi distanze, andando così a scardinare il pensiero secondo cui il trasporto intermodale tramite ferrovia potesse essere adoperato solo per lunghi tragitti. Tale modalità risulta anzi vincente anche in aree dove la criticità stradale, in termini di congestione del traffico, appare elevata.

“Lo sviluppo di un’efficace intermodalità ha richiesto organizzazione, chiarezza e l’acquisizione di specifiche competenze. Noi di Logistica Uno, che negli ultimi anni abbiamo investito importanti risorse per lo sviluppo di progetti legati al trasporto su ferrovia, abbiamo saputo fronteggiare le difficoltà. Nel 2020 è emerso più che mai che l’intermodalità, una soluzione ecosostenibile ed efficiente, rappresenta il futuro del trasporto merci” ha concluso il Dott. Gianluca Cornelli, Supply Chain Manager di Logistica Uno, durante il suo intervento al convegno.

Intervento del Dott. Gianluca Cornelli – Supply Chain manager di Logistica Uno