SOSTENIBILITA’ E CRESCITA CON IL TRASPORTO INTERMODALE

SOSTENIBILITA’ E CRESCITA CON IL TRASPORTO INTERMODALE

COMUNICATO STAMPA

Il trasporto intermodale leva di crescita sostenibile per il territorio toscano, è il titolo del nostro ultimo convegno, organizzato in collaborazione con l’Interporto della Toscana Centrale, a Prato, sede stessa dell’evento.

Andrea Fossa, Presidente GreenRouter; Gabriele Cornelli, Presidente Logistica Uno; Francesco Querci, Presidente Interporto della Toscana Centrale

Sono intervenuti esperti del settore, amministratori locali e regionali, sul tema della diminuzione del traffico pesante su gomma a favore del trasporto su ferrovia, sottolineando come l’evidente riduzione del transito dei mezzi pesanti porti alla diminuzione dei fattori di rischio di incidentalità, al minor impatto ambientale, nonchè risvolti economici positivi per l’economia toscana.

Logistica Uno ha da sempre come propria mission lo shift modale gomma-treno – aggiunge il Presidente di Logistica Uno Europe Gabriele Cornelli – Lo dimostra anche oggi quando aziende del territorio chiedono a noi di aiutarli come partner, in progetti di sostenibilità ambientale, ma non solo: andiamo a togliere traffico stradale su arterie stradali già super congestionate, non dimenticando la conseguente riduzione dell’incidentalità. Abbiamo fatto lo stesso con le aziende del distretto cartario della Lucchesia dove abbiamo raccolto attorno ad un tavolo istituzioni, aziende e operatori, per sviluppare la multimodalità dallo scalo di Porcari. Logistica Uno conferma ancora che ha nel suo DNA il trasporto su ferro: ne sono testimonianza il progetto del polo modale di Maddaloni (CE) e gli sviluppi sugli scali di Palermo e Bari.

Tavola rotonda aziende

Alla tavola rotonda, moderata da Andrea Fossa, presidente di GreenRouter, hanno partecipato i manager di alcune fra le più importanti aziende nei settori della grande distribuzione, logistica, tecnologia, trasporti e innovazione come San Pellegrino, Comieco, Coop, Unieuro, Cantine Bonacchi e Msc e il Consorzio Detox.

Erano inoltre presenti il sindaco di Prato, Matteo Biffoni, il presidente di Confindustria Toscana, Alessio Marco Ranaldo, gli assessori regionali Vincenzo Ceccarelli e Stefano Ciuoffo e i direttori e i dirigenti delle autorità portuali, di Mercitalia e degli stessi Interporto e Logistica Uno.

Chiudi il menu