Convegno osservatorio Contract Logistics 2019

Convegno osservatorio Contract Logistics 2019

Tecnologia, organizzazione e competenze: la svolta per una logistica 4.0

Lo scorso 21 novembre si è tenuto il Convegno Finale dell’Osservatorio Contract Logistics “Gino Marchet” del Politecnico di Milano, presso il MiCo – Milano Congressi.

Le tematiche affrontate nel corso della giornata sono state rilevanti e complesse e hanno messo in evidenza come la logistica sia un settore in crescita e soprattutto in continuo cambiamento.

I nuovi trend nel mercato della logistica

Lo studio dei trend di mercato quest’anno ha condotto all’approfondimento e al monitoraggio delle principali operazioni merger & acquisition, all’analisi dell’evoluzione del ruolo degli spedizionieri, all’evoluzione organizzativa degli operatori logistici e alle nuove figure professionali emergenti e alle relative competenze necessarie, per far fronte alle nuove sfide del mercato.

Inoltre sono state analizzate anche le soluzioni di Logistica 4.0 in ambito della distribuzione e dei trasporti, lo studio del settore farmaceutico e lo studio del settore immobiliare legato agli edifici logistici.

Intervento Logistica Uno

Logistica Uno, già alla sua nona partecipazione come partner dell’Osservatorio, è intervenuta quest’anno nella terza tavola rotonda, incentrata su L’evoluzione dei ruoli e delle competenze: i ruoli in maggiore evoluzione,con Silvia Dalla Rosa –  Marketing & Communication di Logistica Uno, la quale ha affermato:

Terza tavola rotonda: L’evoluzione dei ruoli e delle competenze: i ruoli in maggiore evoluzione
Intervento Silvia Dalla Rosa Marketing & Communication Logistica Uno

Figure professionali emergenti e competenze in evoluzione

“La gestione dei trasporti assume un ruolo chiave per garantire il successo dell’intera supply chain, infatti una delle nuove figure professionali emergenti è quella del planner dei trasporti, il quale deve avere competenze multimodali.

Deve quindi avere competenze sia del trasporto su ferrovia sia del trasporto su strada e avere in mente i vincoli di ciascuna modalità in fase di pianificazione. Inoltre la tecnologia ha un ruolo fondamentale nel migliorare l’efficacia della pianificazione. C’è la necessità sempre maggiore di avere a disposizione un sistema integrato che permetta tramite GPS di ricevere informazioni sui veicoli in tempo reale, di calcolare la Co2  e più in generale di avere un cruscotto che permetta di tenere monitorati i KPI sulla sostenibilità”.

In conclusione le competenze richieste sono soprattutto di data driven decision e innovazione, con una visione integrata tra i processi e allineata alla strategia aziendale.

Innovazione e strategia aziendale

Logistica Uno sta infatti implementando un App che che attraverso la geolocalizzazione si interfaccia con tutti i nostri gestionali e con quelli del cliente, fornendo tutte informazioni relative alle spedizioni in tempo reale, inoltre interagendo con Google Traffic, permette di indicare agli autisti le tratte ottimali per ridurre il traffico e gli ingorghi stradali, portando quindi ad un miglioramento sull’impatto ambientale.